Le circostanze stupefacenti che circondano la nascita di Mamma Maria

la nascita della Beata Vergine Maria nella sua data fissa tradizionale dell’8 settembre, nove mesi dopo la celebrazione 8 dicembre della sua Immacolata Concezione come figlia di Santo Gioacchino e Sant’Anna.
Le circostanze dell’ infanzia e i prima anni di vita della Vergine Maria non vengono registrati direttamente nella Bibbia, ma gli altri documenti e tradizioni che descrivono le circostanze della sua nascita sono citati da alcuni dei primi scrittori cristiani dei primi secoli della Chiesa.
Queste fonti, anche se non considerate autorevoli nello stesso modo come la Bibbia, delineano alcune delle credenze tradizionali della Chiesa circa la nascita di Maria.
Il “Protovangelo di Giacomo”, che probabilmente è stato messo in sua forma scritta definitiva nei primi anni del secondo secolo, descrive  Gioacchino padre di Maria come un ricco membro di una delle dodici tribù di Israele. Gioacchino era profondamente addolorato, insieme alla moglie Anna, per la loro mancanza di figli. “Ha chiamato alla mente Abramo,” la scrittura paleocristiana dice, “che nell’ultimo giorno Dio gli ha dato un figlio Isacco”.
Gioacchino e Anna avevano cominciato a dedicarsi ampiamente e rigorosamente alla preghiera e al digiuno, inizialmente a chiedersi se la loro incapacità di concepire un bambino potresse significare un torto fatto da loro a Dio.
Come si è scoperto, però, la coppia doveva ancora essere benedetta più abbondantemente di Abramo e Sara, come un angelo rivelò ad Anna quando apparve a lei e profetizzò che tutte le generazioni avrebbero onorarato il loro futuro bambino:
“Il Signore ha ascoltato la tua preghiera, e si concepirà e partorirà, e la tua discendenza sarà raccontato in tutto il mondo”
Dopo la nascita di Maria, secondo il Protovangelo di Giacomo, Anna “ha fatto un santuario” nella stanza della figlia, e “niente è permesso di comune o impuro” a causa della speciale santità della bambina stessa. La stessa scrittura registra che quando a un anno di età, il padre “ha fatto una grande festa, e ha invitato i sacerdoti e gli scribi, e gli anziani, e tutto il popolo d’Israele”.
“E Gioacchino ha portato la bambina dai sacerdoti”, il racconto continua “, e la benedisse, dicendo:
‘O Dio dei nostri padri, benedici questa bambina, e dalle un nome eterno da essere nominato in tutte le generazioni. . .  ‘O Dio Altissimo, guarda questa bambina, e benedicila con la massima benedizione, che duri per sempre.
Il protovangelo continua a descrivere come i genitori di Maria, insieme con i sacerdoti del tempio, decisero che avrebbero offerto a Dio  una Vergine consacrata per il resto della sua vita, maritandola al falegname Giuseppe.
Sant’Agostino ha descritto la nascita della Beata Vergine Maria come un evento di portata cosmica e storica, e un preludio adeguato alla nascita di Gesù Cristo.
Ella è il fiore del campo da cui fiorì il  prezioso Giglio della Vallata “, ha detto.
Il vescovo del IV secolo, la cui teologia profondamente ha modellato la comprensione della Chiesa occidentale del peccato e della natura umana, ha affermato che “con la sua nascita, la natura ereditata dai nostri progenitori è cambiata.”
Un Omaggio speciale alla Beata Vergine Maria

Precedente Con questa preghiera alla Vergine Maria si verrà sempre ascoltati. Successivo La prova scientifica che Gesù fu crocifisso è diventata realtà! Non ci sono solo più gli scritti a confermarlo, ma prove fisiche.